Grado di coperturaUna situazione invidiabile

La Fondazione RESOR si assume consapevolmente il rischio di pensionamento anticipato da lei coperto. Un esperto determina periodicamente se la Fondazione possa rispettare i suoi impegni in ogni momento e se le disposizioni di regolamentazione, che inquadrano le prestazioni e il finanziamento della cassa, siano conformi alle prescrizioni legali.

La Fondazione RESOR non è iscritta al registro della previdenza professionale, dato che non partecipa all’applicazione del regime LPP obbligatorio. A ogni modo, per quanto concerne il controllo del rischio, i principi applicati sono comunque vincolanti.

Una gestione coerente e rigorosa

Prestiamo un’importanza assolutamente particolare al nostro grado di copertura e per noi è precipuo che questo sia un elemento forte della fiducia che ci viene accordata da parte degli assicurati e dei datori di lavoro affiliati.

Al 31 dicembre 2016, il nostro tasso di copertura era del 239,5%, un livello assolutamente soddisfacente, ma che non ci dispensa dall’agire in totale coerenza e con il rigore necessari. Le fluttuazioni attuali dei mercati finanziari hanno un impatto diverso su tutte le organizzazioni e se la nostra situazione è invidiabile, è nostro dovere far sì che rimanga tale.